Seleziona una pagina

FLOWERY PUMPKIN

Halloween è alle porte, una delle feste più ambite dai piccoli di casa. E anche se stiamo vivendo una situazione non così felice e positiva, noi abbiamo deciso che un pochino fa bene rifìderci su. Senza dimenticarci di chi sta peggio di noi, ci mancherebbe, ma un po’ di sarcasmo, nonchè qualche sana risata – in famiglia, entro le 6 unità e con la mascherina – noi ce la facciamo! E mentre i bimbetti girano pr casa con scheletri, ragni e ragnatele, teschi e zucche paurose, io ho pensato di decorare la mia casa con un tocco di delicati toni pastello.

UNA ZUCCA FIORITA

Cosa ti serve? Qualche elemento naturale, e una bella zucca, naturalmente! Io ne ho scelta una sulle nuances del verde, ma anche la classica zucca arancione, seppur dal carattere più rustico, è particolarmente bella ed eccentrica! E poi, altra cosa, per mia scelta non ho svuotato la zucca, ma l’ho addobbata sulla parte superiore, perchè noi di zucche andiamo davvero ghiotti, quindi… ce la mangiamo pure, una vota tolta la decorazione. 

Come procedere? Una volta ben fissato il contenitore sulla zucca (con il nastro adesivo), comincia ad alternare rami di eucalipto, bacche, roselline e wax flower (o fiore di cera) inserendoli nella spugna bagnata. Continua fino a che non avrai ottenuto il tuo bel centrotavola autunnale. Buon lavoro!

flowery-pumpkin1-laurorafloreale-it
flowery-pumpkin2-laurorafloreale.it
flowery-pumpkin3-laurorafloreale.it
flowery-pumpkin4-laurorafloreale.it
flowery-pumpkin5-laurorafloreale.it
flowery-pumpkin6-laurorafloreale.it

| laurorafloreale |

UNA GHIRLANDA PER L’AUTUNNO

Da sempre, ormai si è capito, le ghirlande sono la mia passione. E’ ormai da qualche annetto che esperimento e manipolo ghirlande di foglie , di fiori, di rami. E qualche corso mirato mi ha un pochino addestrato a maneggiare tanta bellezza. Io di ghirlande mi riempirei la casa, pure i miei bambini mi dicono con tenerezza “Oddio mamma, ne hai fatta un’altra?? Sei sempre la solita!”. Ecco. Una ghirlanda può dare il benvenuto sulla porta di casa, accogliendo gli ospiti con eleganza, ma senza farsi troppo notare; una ghirlanda può ornare un bel camino 365 giorni all’anno o decorare porte e finestre oppure pareti bianche o grezze. Va da sè che alcune decorazioni possono essere adattate in base alla stagione o al periodo dell’anno (come la ghirlanda natalizia), altre sono eterne, basti pensare alla semplicissima ghirlanda di eucalipto o a quelle composte da fiori secchi.

Io per la stagione autunnale ho scelto questa: Ortensie, Limonium, Lunaria e Ruscus sbiancato. E voi?

hello-autumn-laurorafloreale.it
ghirlanda-autunnale-laurorafloreale.it
ghirlanda-autunnale-laurorafloreale.it
ghirlanda-autunnale-laurorafloreale.it

| laurorafloreale |

DECORARE CASA CON I FIORI FRESCHI

E’ un trend che ritorna o forse un bisogno, una necessità di ricercare la semplicità nella quotidianità della vita?

Tornare alla normalità ci è sembrato quasi un sogno, un desiderio, una meta irraggiungibile. Quella normalità che sempre, o spesso, abbiamo criticato. Covid-19 ha fermato il mondo, la terra. E pure noi. Chi dalla finestra del settimo piano, chi dal balcone, chi dal giardino, guardando fuori ha scrutato la meraviglia che esiste. Da sempre. Credo che il lockdown, tra i tanti aspetti positivi, ci abbia fatto riflettere un bel pò sull’opportunità che abbiamo di vivere in questa bella terra.

LA NATURA DENTRO CASA

Delle due cose che mi ero ripromessa di fare appena fosse finito il periodo di quarantena, una era quella di riempirmi la casa di fiori… e l’ho mantenuta!

Decorare la casa con i fiori recisi è di gran lunga una delle cose che più mi piace fare settimanalmente. Adoro andare al mercato e scegliere tra una miriade di corolle, quelle giuste per casa mia.

Se avere i fiori tra le mani mi rende felice, averli in casa per me è pura quiete per l’animo, natura che si sposa perfettamente con l’architettura, quel tocco di stile che è capace di creare un’atmosfera accogliente, calda e fresca al tempo stesso.

STELI, FOGLIE, RAMI

Cogliere qualche stelo dal proprio giardino, o qualche foglia e ramo è ciò che basta, l’essenziale per ornare gli spazi indoor e outdoor.

Importante è giocare con i toni di colore e gli accostamenti dei materiali, facendo attenzione a non cadere nel kitsch. Perfetto direi creare composizioni floreali o mazzolini in base alla stagione, al periodo dell’anno o alle festività e tradizioni del momento.

E se proprio non ho tempo di andare in fioreria o al mercato? Qualche fiore di campo è ciò che basta 😉

| laurorafloreale |

SPRING BOUQUET | #PASTEL

L’utimo post di maggio voglio che sia fresco, delicato, leggero. Questo mese è stato lungo, pesante, difficile, impegnatissimo, carico oltremodo di lavoro e di parole sentite e ascoltate, perfino non pesate.

Non posso, non possiamo non ricordare che la vita è fatta di bellezza. Bellezza ovunque, sempre, che ci circonda, dentro e fuori le nostre case, dentro e fuori i nostri cuori. E con questo post chiudo. Ma non definitivamente. Lo smart working e l’homeschooling hanno sovraccaricato il mio corpo (ho pure i nuovi occhiali) e la mia mente. E’ ora di mettere da parte un pò di ICT o tecnologia, come la vogliamo chiamare, di lasciare spazio ad altro, relazioni in primis. E in questa attesa, in questo tempo, tornare a ciò che anche questo Covid-19 ci ha insegnato (o almeno così spero) e assaporare la semplicità. Io mi fermo un pochino, e spero che tutti lo possiate fare. Lasciamo che sia la natura ad andare avanti, a sbocciare ancora e ancora, rammentandoci di lasciarsi stupire ancora e ancora. 

PASTEL MOOD

Bouquet dalle tinte pastello, corolle leggere, nuance delicate, aromaterapia e cromoterapia in poche immagini bellissime. Mazzi semplici e allo stesso tempo raffinati, natura selvaggia domata da valorose e sapienti mani… Get inspired!

| My Pinterest: Flowers_Pastel |

FLOWER THERAPY | PEONY

 

Finalmente sono arrivate anche in casa mia. Le ho aspettate tanto e per non sbagliare, me ne sono fatta regalare un mazzo enorme! I miei uomini sapevano che le desideravo tanto. Eccole: le peonie. Profumate come un macaron alla vaniglia, morbide come una nuvola, delicate come seta.

Una carrellata di foto scattate tutte da me. Get inspired!

laurorafloreale.it-flower therapy-peony
laurorafloreale.it-flower therapy-peony
laurorafloreale.it-flower therapy-peony
laurorafloreale.it-flower therapy-peony
laurorafloreale.it-flower therapy-peony
laurorafloreale.it-flower therapy-peony
laurorafloreale.it-flower therapy-peony

FLOWERING BASKET

La festa della mamma è alle porte e purtroppo sono in ritardo a pubblicare qualcosa sul blog perchè presa da ore e ore di smart working e web conference. Inoltre le ultime settimane non sono state così felici in casa nostra, quindi, la priorità è stata data a “questioni” ben più importanti, direi essenziali. Ecco che in questi giorni sento anche il bisogno di scrivere sul mio blog, di tornare a dedicargli quel tempo che per me è vitale. Quindi, visto che la mamma è sempre la mamma, non siamo mai in ritardo per donarle un fiore. Nulla di più. Aprite bene le orecchie! Non servono gingilli e orpelli vari. All’epoca del Covid-19, #chissenefrega!

UN CESTINO FIORITO

Cercate in cantina una vecchia cassetta, in garage un cesto in disuso, vuotate le latte dello scatolame (di cui probabilmente avete fatto ampia scorta due mesi fa), oppure utilizzate le casse di legno del vino,… poi andate al mercato del vostro paese, oppure dal vostro fioraio di fiducia, o, ancora meglio, nel vostro giardino (così non c’è obbligo nè di guanti, nè di mascherina) e riempite il vostro cesto di fiori freschi! Mamma sarà davvero felice!

GIARDINI SOSPESI

La mancanza di libertà che stiamo vivendo, per una come me, che di libertà non ne ha mai avuta abbastanza, comincia a starmi un pochino stretta.  Lo ammetto. Non esistono scappatoie, vie di fuga, se non dentro alla propria mente e alla propria anima.
Quindi: sediamoci comodamente sul divano o su una morbida poltrona, beviamoci un buon caffè americano o un thè, o qualcosa di abbastanza lungo da tenerci impegnati solo i muscoli che permettono il movimento per avvicinare la tazza alle labbra. Assaporiamo una lunga e dolce pausa per il corpo e la mente e accendiamo la nostra immaginazione.

E allora, oggi che la mia passione floreale, da piú di un mese è reclusa dentro allo schermo del mio inseparabile tablet, dato che di fiori recisi a domicilio ancora non si vuole parlare, mi porto fino a qui. Tra spensierati giardini sospesi, tavolozze colorate di artisti raffinati, cascate di petali tinta acquerello, piogge di rami, foglie, eucalyptus, veli incontaminati di corolle delicate.
Assaporatene la bellezza!

FLOWER MURALS

La prima cosa che farò quando uscirò dalla quarantena, dopo aver abbracciato mamma, papà, parenti e amici, sarà riempirmi la casa di fiori! Eh sì, perchè ormai è più di un mese che le mie mani e la mia creatività si dedicano ad altre terapie: dalle pulizie di casa, alla passione per i fornelli, dal mio immancabile lievito madre al giardinaggio estremo, perfino Tai Chi e varie arti marziali! E in questo momento, nel frattempo, assaporo in rete tutto ciò che di floreale esiste, come queste pitture murali, perfette direi, semplicemente poesia. Arte pura, musa per gli occhi, ispirazione quotidiana per qualsiasi parete di casa. Un decoro così semplice nella sua essenza e pure talmente adorno di bellezza. Vi immaginate una peonia? O un ranuncolo? O ancor più un fior di loto? Tutto quello che desiderate in un maxi murales floreale! Get inspired!

| My Pinterest : Flower murals |

RAINBOW | #andrà tutto bene

Stiamo vivendo un momento così strano e inverosimile che ci sembra persino folle. Eppure è realtà. Siamo stati immobilizzati da un virus, da una piccolissima, invisibile cosina che ci ha trovati tutti impreparati, disarmati, fragili. Eh sì, perchè siamo umani, non siamo macchine, anche se forse, inconsciamente abbiamo vissuto fin’ora credendo di esserlo. Eppure io voglio vivere questo tempo come un’opportunità, un modo per riscattare noi stessi per noi stessi, per la vita che per quanto sia breve o fragile, è pur sempre un dono, e, in quanto tale, sta a noi non sciuparlo ma VIVERLO.  Hanno dovuto chiuderci in casa per farci tornare a vivere, non ve ne siete accorti? Hanno dovuto dirci “STATE A CASA” per il bene vostro e di tutta la comunità! Ma ci rendiamo conto? E noi lo stiamo facendo? Sono sicura di sì! Voglio sperare che ciascuno di noi stia riprendendo in mano la propria vita e il proprio tempo, quello che dicevamo di non avere mai, partendo dall’inizio, da zero. Ripartendo da noi  stessi e dalle piccole cose quotidiane. Vi regalo arcobaleni fioriti! Non lasciate che la bellezza venga meno! Assaporatela e circondatevi di essa! Un abbraccione!

Andra’ tutto bene

| My Pinterest: Flowery Rainbow |

FLOWER THERAPY | MIMOSA

In un momento storico così difficile, strano e particolare, ricordare, apprezzare, ringraziare, abbracciare e baciare, seppur “virtualmente”, una donna, non è poi così scontato! Quanti ancora lo fanno? Sono convinta che tutto il mondo debba rallentare, fermarsi, fare qualche passo indietro, e tornare a gioire delle cose piccole, quelle vere, le sole belle! E ancora essere grati di tanta bellezza! Buona festa delle donne a tutte le donne del mondo!

FLOWER THERAPY | MAGNOLIA BLOOM

Ma cos’è la magnolia, se non pura e semplice bellezza? Non vorrei sembrare ripetitiva, ma io quando scruto i fiori è proprio questo quello che vedo e che sento. Ma la magnolia, con i suoi petali spessi e molto grandi, a forma di coppa, lei dura così poco, ed è proprio in questo suo breve tempo che assapori ogni bocciolo formarsi e crescere, sbocciare fino ad esplodere in tutta la sua eterna intramontabile bellezza. Quasi una metafora della vita, che seppur breve vale la pena d’essere vissuta con pienezza e senso di gratitudine. Vi regalo sette immagini catturate da Pinterest, se volete andare a farvi un giro sulla mia pagina, le trovate qui 😉

SAN VALENTINO | RED ROSES

Oggi vorrei darti un’idea semplice, vorrei suggerirti un DIY come piccolo regalo di San Valentino. Sarà perchè quando penso a San Valentino mi vengono in mente subito le rose rosse! Puoi anche prepararlo con qualche giorno di anticipo e tenerlo nascosto in un un posticino fresco, così le tue rose si manterranno bellissime! Non serve granchè: tre rose rosse, un pochina di tillandsia e un contenitore (ikea) di vetro trasparente. Ti basteranno cinque, massimo dieci minuti, e avrai creato un dono diverso dai soliti pre-confezionati e commerciali, e soprattutto … made with love!

Pin It on Pinterest