Seleziona una pagina

SAN VALENTINO | INNO ALL’AMORE

365  albe, 365 tramonti, per sempre. Inno all’Amore, con la A maiuscola anche se non siamo ad inizio di riga.

Sì, perchè l’Amore con la A maiuscola è un inizio di vita, un inizio di storia, un inizio di passione. E non parlo solo dell’Amore tra uomo e donna, donna e donna o uomo e uomo, lontano da stereotipi o insulsi pregiudizi, ma quell’Amore che ognuno è chiamato vivere dall’inizio della sua vita, con le persone che ha attorno, nella terra in cui respira, cresce, si nutre e cammina, circondato da sì tanta bellezza.

L’Amore universale, quello che ci tiene ancora saldi e in piedi nonostante tutto, alla faccia di malelingue, vigliaccherie, pandemie, ingiustizie e nonsochè. Amore.

Buon San Valentino!

| laurorafloreale |

LOVE BOX | VALENTINE’S DAY

 Tradizioni o no io adoro le festività e non mi faccio mancare le occasioni di festeggiarle. San Valentino – festa tanto amata quanto odiata – è comunque una ricorrenza da non dimenticare. I romantici come me ben sanno (o almeno crediamo di sapere) quale è il vero senso di questo giorno, che non dovrebbe essere solo uno all’anno, ma 365 albe e altrettanti tramonti!

Quest’anno mi stavo scervellando e oltre alla mia pink pepper pocket, ho trovato alcune idee carine su Pinterest. Idee assolutamente da copiare, aggiungendoci un tocco personale ovviamente 😉

Cosa ti serve? Qualche ingrediente goloso per la colazione, il brunch o la merenda; degli accessori semplici e utili allo stesso tempo; una cassetta o un cesto da decorare con un pò di fantasia e… la sorpresa è fatta!

7 LOVE BOX 

HAPPY BIRTHDAY LAURORAFLOREALE!

Tra fiori e design

TWO YEARS

HAPPY BDAY!

Ufficialmente laurorafloreale oggi compie due anni! Due anni bellissimi! Qui lo dico e ne sono proprio fiera (ogni tanto anche io ;). Quel sogno nel cassetto, che ormai comincia a faticare a chiudersi, continua.

Qualcuno mi ha detto un giorno: “Il tuo problema è che tu qualunque cosa fai, la fai sempre con troppa dedizione!”. Ergo, mi ci butto dentro con tutta me stessa, esaurendo ogni forza e incasinandomi la vita! Forse è perchè cerco di trovare il bello in ogni cosa, chi lo sa?

Un pò autodidatta e un pò per personale formazione professionale laurorafloreale continua a sbocciare. Di strada ce n’è ancora da fare, ma intanto qualche passo è stato compiuto 😉 e pure un pezzetto di lab è entrato in casa mia, grazie a chi ha saputo assecondare i miei desideri!

Seek the beauty

Dostoevskij dsse “La bellezza salverà il mondo”, Dio se aveva ragione, e ce l’ha tutt’ora! Trovai questa frase  scritta nel diario tappezzato di mio fratello, quand’ero piccolina e ancora non la comprendevo. Credo mi abbia accompagnata fin qui, quasi come una coincidenza. Ossia il modo di manifestarsi anonimo di qualcuno sopra di noi. Credo nella bellezza in tutte le sue forme, altrimenti senza di essa molte cose non le potremmo assaporare, nè molte persone amare,… Questo è un pochino il mio mantra, e qui, nel mio blog, voglio condividerlo.  Grazie a chi passerà di qui, e a chi c’è già stato! Get inspired!

HAPPY NEW YEAR!

Di un anno così non voglio parlare del dolore e della tristezza che sono calati sul mondo intero e di cui non possiamo certo dimenticare. Di un anno così voglio celebrare le tante cose belle che ho saputo cogliere e dare. Di esse mi circondo e sono parte della mia vita. Non tutta la bellezza può essere racchiusa in una foto: l’autenticità di una relazione, il sorriso dei miei bambini, gli occhi che brillano dei miei cari, le parole calde come un abbraccio degli amici, quelle non si immortalano in una foto, accade di rado, perchè quelle le imprimi nel tuo cuore. Vi lascio una collezione di scatti miei su creazioni tutte mie e firmate laurorafloreale. Siano un augurio per un nuovo anno davvero carico di bellezza! HAPPY NEW YEAR!

A CHRISTMAS CAKE

Tutto è iniziato in un freddo pomeriggio sul divano sotto una bella coperta calda. Io e il mio piccolo gnomo a voler metterci a fare il panettone. Quindi  inizia la nostra ricerca in rete tra ricette e tutorial, panettoni di qua, pandori di là, pound cake di qui e cupcakes di lì. Risultato? Beh, nessuna ricetta ci ha entusiasmato tanto quanto assaggiare con gli occhi queste immagini! Quest’anno che Natale è a casa, in casa, dentro casa, forse più genuino che mai, noi mica ce lo vogliamo lasciare sfuggire quel brio arioso e magico che si assapora i giorni precedenti il 25. I preparativi del pranzo, la tavola da apparecchiare, tutti i decori da sistemare, la tazza di cioccolata calda e il film di Natale la sera della Vigilia, e…

Get inspired! Have yourself a merry little Christmas time!

UNA GHIRLANDA PER NATALE

Che sia indoor o outdoor per me la ghirlanda è un must have. Da gennaio a dicembre, tutto l’anno e ogni giorno di esso, io di ghirlande mi riempirei la casa. E ora che siamo nella stagione che amo più di tutte (forse) e che pure la prima neve e scesa sui nostri tetti, e il Natale è ormai qui, io a una ghirlanda non ci rinuncio proprio! Sul mio profilo IG ne trovate… a bizzeffe 😉

MY ADVENT CALENDAR | FUROSHIKI

Furoshiki. Un dono, un gesto, un pensiero, un piccolo regalo. Tecnicamente un involucro di stoffa utilizzato nella cultura Giapponese per trasportare vestiti, regali o altri beni.

E noi ci abbiamo reinventato il calendario dell’Avvento ventiventi. L’essenzialità, la semplicità e la bellezza di questa tecnica, o, per meglio dire, arte, mi ha ovviamente rapita.

I furoshiki moderni sono realizzati in vari tessuti: dalla seta al cotone, dal lino fino al nylon. Non esiste una misura standard, ma nella cultura Giapponese il quadrato di cm 45 per lato è il più diffuso.

Inutile dire che l’aspetto di originalità e raffinatezza che racchiude, d’altro canto si sposa con la peculiare esigenza di sostenibilità ambientale rispetto ad altri tipi di incarti, nonché l’aspetto pratico ed ecologico del riuso, basti pensare ad un Furoshiki realizzato con un foulard.

Stoffa, forbici, qualche rametto di conifere, gli immancabili numerini da 1 a 24 (stampati rigorosamente con stampante 3D dagli uomini di casa) e una ricerca in rete per apprendere le piegature. Noi ne abbiamo affinate solo alcune, ma ovviamente ce n’è da imparare! Certo è che che non ci vuole molto a prepararlo, solo un pochina di pazienza, forbici e stoffa. Ve lo dice una che di sartoria non ne capisce proprio nulla, ma a volte basta chiudere un occhio 😉