Seleziona una pagina

HOME TOUR | TOTAL WHITE

Quale miglior modo per iniziare bene la  settimana? La voglia di neve persiste, il desiderio di una stagione invernale che possa protrarsi ancora per altri pochi mesi è forte dentro di me, nonostante i malanni stagionali! Un home tour tutto bianco, riscaldato dalla luce di un focolare e da maxi finestre che fanno calare la luce dal tetto. Di un bianco di varie sfumature che ben si accordano tra le pareti grezze semplicemente decorate da pochi quadri minimal. Il bianco del tavolo e degli scaffali (come potrebbe mancare il mio preferito di String?), i toni chiari dei tessili, del divano e della poltrona in pelle che fa da padrona in centro stanza, la cucina e i complementi oggetto. Le macchie di colore sono date  dal verde delle piante e delle bulbose sparse ovunque in casa (toilette inclusa)!  Idea da copiare assolutamente!  E poi ci sono la camera e lo studio, 2 in 1,  frutto di una estrosa idea “salvaspazio”! Dietro ad un armadio con anta in vetro di Ikea, si nasconde un piccolo angolo studio; dall’altra parte, l’armadio è rivestito da una carta da parati che richiama la parete dietro al letto! Come si fa a non iniziare la settimana col piede giusto? Buon lunedì!

UN FOCOLARE, IL CUORE DELLA CASA

HOME TOUR | UN APPARTAMENTO TRA NORDIC & INDUSTRIAL DESIGN

Eccomi qui, ritornata da una lunga pausa fatta di relax, ritmi lenti, panettoni (troppi!) e feste in famiglia e tra amici.

Io oggi riparto da qui: da un home tour nordico dove si respira l’aria dell’industrial style. Un appartamento al’ultimo piano illuminato da ampie vetrate, tutto bianco, dal pavimento in assi grezze fino alla punta del soffitto da cui discendono luci di varia forma dal design minimal e di colore nero. Un open space con cucina a penisola bicolor: bianco e grigio con maniglie e pomelli colore oro ed una perfetta area attrezzata di utensili e corredata da stampe. Un grande tavolo in legno grezzo e le tipiche sedie in legno e ferro che ricordano le seggioline della scuola di un tempo. Un grande divano angolare in tessuto grezzo e dai toni caldi accompagnato da una poltrona e un pouf in rattan e tanti cuscini. Oltre il living si scorge la camera da letto, perfetta direi, nella sua nuance Classic Blue di Pantone 2020, dove anche gli arredi sono rivestiti della stessa tonalità: i comodini, la stampa, il calorifero, il letto e persino lo specchio in stile. Trovo di una delicatezza unica il contrasto del colore con  il rosa antico dell’armadio e dei tessuti. Avete visto la toilette? non poteva che essere unica: il bianco ed il nero si equilibrano decisamente… da notare la cura di ogni piccolo dettaglio! Cosa non poteva mancare? Piante e vasi di piante grasse sparsi ovunque, in ogni angolo a catturare la luce meravigliosa di questo attico… spettacolare il contenitore in vetro con le carote appena colte dall’orto!

Idee da copiare:

# Il pavimento in assi di legno bianco che si unisce al bianco delle pareti ampliando gli spazi.

# L’accostamento di arredi in stile con arredi industrial style.

# Un mix di vasi, bottigliette e contenitori in vetro con fiori recisi, per rendere la casa accogliente.

# La cucina bicolor: bianca e grigio fumo.

# La coppia di sgabelli in plastica senape per dare un tocco di colore all’open space.

# Le finestre ampie e luminose ad illuminare il tavolo sottostante.

# La poltrona vintage in pelle scura all’ingresso.

# Le pareti e gli arredi color Classic Blue (il colore dell’anno di Pantone) della camera da letto.

 

HOME TOUR | GREEN & BIKE

Oggi un home tour per iniziare la settimana in modo lentamente piacevole. Quando entro sul sito di Entrance, azienda immobiliare svedese, a dir poco meravigliosa, non vorrei più uscirne!

Toni caldi, arredi lineari e semplici, pareti di vecchi mattoncini rossi all’inglese, e un verde smeraldo rilassante e carico allo stesso tempo. Tessuti grezzi accostati al velluto, ampie finestre luminose e verde ovunque! E la bicicletta? Se ci fate caso, è verde pure quella, l’adoro con il suo carattere vintage, sospesa al soffitto, una chicca che ho sempre desiderato avere in casa e… non ho ancora perso la speranza! Buon home tour, bella gente!

HOME TOUR | UN APPARTAMENTO DALLE TINTE PASTELLO

Questo clima ancora troppo caldo per i miei standard e queste giornate estive ci fanno ripartire da qui, da un home tour dedicato ad un appartamento svedese di soli 61 metri quadri, ma così bello che le sue tinte pastello ci rimandano con la mente di nuovo in vacanza! Entriamo da un maxi portone rosso industrial style in uno spazio luminoso e totalmente bianco, saliamo le scale rivestite di mattonelle bianche e nere dall’aria quasi seducente e austera. Eccoci catapultati in una scatola azzurro puffo: pareti, libreria a giorno creata come finestra tra l’ingresso e la zona living, persino le armadiature. La zona living aperta su due lati, è caratterizzata da un sofficissimo divano e da cuscini dalle nuance dei grigi tortora, l’inimitabile tavolino con vassoio bianco di Hay e la sedia a dondolo di Vitra. La raffinata credenza in rattan di Ikea (della serie Stockholm 2017- mai arrivata in Italia – ) si mixa allo stile industriale dell’angolo studio con la sua panca abbinata che ben si presta come mobile porta oggetti. Da qui si intravede la cucina racchiusa da pareti verde menta e rivestita da semplicissime piccole piastrelle con la fuga nera. I mobili dal colore grigio chiaro risaltano perfettamente in questo ambiente reso ancora più nordico grazie al piano in rovere e agli elettrodomestici di colore nero, miscelatore e lavabo compresi! Adorabili i pochi oggetti di design sparsi per casa e le stampe appese, persino lo scaffale String pocket trova un posticino. La camera da letto color carta da zucchero è piccolina ma ospita un letto matrimoniale dai tessuti neutri e grezzi e un delizioso comò che trova spazio sotto ad una finestrella che offre uno squarcio su Goteborg. Buon home tour!





| Alvhem | Photographer: Linn Carlsson | Interior stylist: Studio Cuvier |

UN APPARTAMENTO SVEDESE | TRA NUVOLE E CARTA DA ZUCCHERO

 

Oggi siamo in nord Europa in un appartamento dalle nuance carta da zucchero, sospeso tra il verde della città, di mattoncini rossi rivestito esternamente e dipinto di pareti bianco candido. In questo home tour siamo a Goteborg, in Svezia.

Meravigliosi infissi verde oliva all’esterno e bianchi all’interno adornano ampie e luminose finestre. Da qui la luce illumina un ambiente chiaro, minimal ed essenziale. Cuore della casa è il focolare in muratura dallo stile classico che ben si adatta al design moderno grazie al suo rivestimento in mattoncini rossi e pietra bianca. Attorno ad esso ruota tutto lo spazio dividendo il living dalla cucina: il primo rivestito in listelli di parquet chiaro e verniciato, la seconda rivestita da listoni di legno grezzo e naturale. Il bianco è il colore che fa da padrone nell’arredamento e che ben si accosta alle linee geometriche e pulite ricercate in questo ambiente. Le sedie Eames di Vitra colore azzurro, il mosaico della cucina, il divano, nonchè le pareti della zona ingresso e corridoio creano un’atmosfera bilanciata di toni neutri. Splendidi gli inimitabili scaffali di String Furniture, leggeri, belli e funzionali allo stesso tempo.

Incantevole il terrazzo sospeso tra gli alberi di Goteborg, ben strutturato: pochi arredi e tanto verde, per non parlare di tutte le piante, piantine e dei fiori con cura e dedizione disposti nelle varie stanze dalla padrona di casa. Avete visto la zona notte? Armadi e ripiani bianchi, sgabelli e sedie usati come comodini, tessuti grezzi e naturali in una aurea scala di grigi. La stanza che prediligo è la cameretta con la sua carta da parati Half Moon di Ferm Living, gli anelli sospesi al centro del soffitto, e… tutto il resto 😉

Buon home tour!

Alvhem | Photographer: Linn Carlsson | Interior stylist: Studio Cuvier

 

CHALET | VOGLIA DI EVADERE

Mancano poche settimane alle vacanze eppure sembrano non arrivare mai… La sensazione è quella di avere ancora tanto da fare per sistemare tutto in tempo, di avere troppe faccende da riordinare in casa per poter godere di un lungo periodo di relax (tanto desiderato) – quest’anno, a dire il vero, forse più degli altri anni – . Scusate il gioco di parole, ma credo di avere imparato che si impara con il tempo a capire che a certe cose devi rinunciare per non perderne di vista altre, più importanti. Ecco, sono fatta così, ci metto più tempo del previsto a capire molte cose, ma nel frattempo le vivo appieno, forse anche troppo, forse perchè non so fare una cosa senza dare il massimo, eppure, in questi ultimi due anni forse ho anche capito che l’anima la devo dare solo a ciò che voglio io e ancor di più a chi voglio io. Il resto? Pazienza 🙂

Tutto questo (noioso) preambolo per spiegare la mia imminente voglia di fuga dalla realtà. Dove? Qui!

Dove? Sulla cima di una montagna, nel cuore di un fitto bosco di aghifoglie, in mezzo a verdi campi fioriti, lungo le rive di un lago,…

Che cosa? Uno chalet in legno che profumi di larice, e di selvaggi fiori appena raccolti, riempito dal suono del silenzio e dal rumore della natura (intervallato dagli strilli dei piccoli teppistelli che corrono per casa) e senza connessione internet.

Come? Una casetta di legno preferibilmente di colore scuro all’esterno e chiaro all’interno, arredata da pochi arredi dal design minimal e pulito (arriverò prima o poi a scrivere qualche post dedicato a ciò). Un focolare in metallo nero al centro della stanza, un maxi divano in fibre naturali dalle nuance pastello, un bel tavolo e qualche sedia Eames di Vitra, l’essenziale. Un tavolino da caffè di Muuto e magari tazzine e stoviglie di Marimekko. Linee geometriche, architettura nordica, grandi finestre (prive di polverose tende) per dare luce e gioia agli occhi, niente recinzioni, solo natura libera e selvaggia, una passerella di legno che conduce all’entrata… Sì, ok forse chiedo troppo! Allora spazio all’immaginazione… io mi ispiro anche così !)

| My Pinterest: Architecture/Chalet | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |

Pin It on Pinterest